MEMORIAL BIANCA BATTISTONI

18 dicembre 2017 ore 20.30
Sala Consiliare del Comune di Busto Arsizio
via Fratelli d’Italia 12
Ingresso libero e gratuito
fino ad esaurimento posti

PROGRAMMA

Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847)
Ottetto per archi in mi bemolle maggiore, Op. 20
I. Allegro moderato ma con fuoco
II. Andante
III. Scherzo, allegro leggerissimo
IV. Presto
Ivan Rabaglia, violino
Francesca Monego, violino
Alberto Rossignoli, violino
Leonardo Boero, violino
Maria Ronchini, viola
Antonio Leoffredi, viola
Andrea Scacchi, violoncello
Gaetano Nasillo, violoncello

Proiezione del PowerPoint delle 30 cartoline realizzate per il Centenario



Ad dieci anni dalla scomparsa della cara Professoressa Bianca Battistoni, l’Associazione Musicale “G. Rossini” in occasione del Centesimo anniversario della sua fondazione, vuole ricordare con affetto colei che per molti anni operò con immensa capacità didattica e passione lasciando un segno indelebile in coloro che ebbero modo di incontrarla.

Un concerto alla memoria di una figura importante per la formazione e la crescita artistica di tanti giovani che hanno frequentato la Rossini. Valdostana d’origine, stimata violinista, fece parte dell’Orchestra Angelicum di Milano e di numerose orchestre nazionali tra cui la RAI di Milano, l’Orchestra del Festival di Spoleto e l’Orchestra dell’Arena di Verona. Nel 1968 fu chiamata a far parte dell’organico della Scuola Rossini, presente in città fin dal 1918 per volontà del suo fondatore Ariodante Coggi. Grazie alle straordinarie doti che sommavano volontà, determinazione, passione e competenza, diede impulso all’attività dell’Istituto diventandone il punto di riferimento per oltre trent’anni.

“Quando guardo questi giovanotti – sono sue parole – mi emoziono perché li ho seguiti da bambini e oggi hanno raggiunto risultati che non avrei mai immaginato. La musica può aiutare molto i giovani nella formazione del carattere perché significa dedizione e sacrificio per il raggiungimento della grande bellezza”.