HSC High Scorer’s Concert

HSC High Scorer’s Concert
ABRSM ITALIA E ASSOCIAZIONE MUSICALE G. ROSSINI
27gennaio 2019 - ore 14,30

Villa Ottolini-Tosi
Via Volta 4 e Via Bellini 7- Busto Arsizio (VA)

Domenica 27Gennaio 2019 alle ore 14,30 l’Associazione Musicale Rossini ha il piacere di ospitare l’HightScorer’s Concert promosso da ABRSM Italia. Per la prima volta a Busto Arsiziogiovani studenti, accompagnati da insegnanti, da famiglie, da appassionati provenienti da scuole o da istituzioni musicali di varie regioni d’Italia, si esibiranno insieme agli allievi della Rossini che da oltre cento anni si dedica all’istruzione, alla promozione e alla diffusione della musica.

I più meritevoli, coloro che hanno sostenuto esami di certificazione internazionale nelle ultime sessioni d’esame del 2018, offriranno un concerto che vuole essere una esperienza significativa per chi esegue ma anche per il pubblico che avrà modo di ascoltare i giovani che si avvicinano allo studio della musica con un percorso graduale di apprendimento dal grado uno al Diploma.Un’opportunità di incontro, di scambio e di arricchimento reciproco voluto dal management di ABRSM, l’Associated Board of the Royal Schools of Music, ente certificatore britannico che certifica i progressi di apprendimento musicale in tutto il mondo da più di cento anni.

“Una soddisfazione l’aver scelto la Rossini – afferma Paola Colombo, coordinatrice didattica – perché dimostra e avvalora le nostre scelte formative per i ragazzi di oggi che hanno sempre più necessità di essere orientati nei percorsi di istruzione e di alta formazione in un panorama sempre più complesso e concorrenziale anche in ambito musicale e artistico.La Rossini è stata la prima scuola in regione Lombardia ad aver intrapreso questa scelta offrendo a tutti coloro che, indipendentemente dall’età e dalle finalità, vogliono intraprendere lo studio di uno strumento musicale con il riconoscimento dei risultati raggiunti. Ed oggi, dopo anni di serio lavoro, alcuni nostri ragazzi hanno ottenuto il Diploma, il più alto riconoscimento spendibile e riconosciuto in Europa e non solo”.

A partire dalle 14.30 si esibiranno musicisti con vari strumenti, pianoforte, chitarra, violino, clarinetto, flauto, in formazioni solistiche o cameristiche e al termine verrà loro consegnato un attestato di partecipazione da parte di ABRSM Italia.

L’Associated Board of the Royal Schools of Music è un ente di certificazione inglese che nasce nel 1889 dalla cooperazione delle quattro Accademie Musicali Reali del Regno Unito: la Royal Academy of Music, il Royal College of Music, il Royal Northern College of Music e il Royal Scottish Academy of Music and Drama. Un’opportunità formativa molto interessante ed utile ai fini del riconoscimento della competenza musicale con lo scopo di valutare il progresso nell’acquisizione del “saper suonare” uno strumento e nel “conoscere” la Teoria Musicale. I ragazzi hanno infatti la possibilità di crescere sia nel percorso teorico con gli esami di Teoria Musicale,sia sul piano strumentale con gli esami di Strumento Musicale. segue

L’ABRSM è il principale ente esaminatore in ambito musicale a livello mondiale, ogni anno mezzo milione di candidati sostengono i suoi esami in 92 paesi del mondo. Ma come è articolato il percorso? E a chi si rivolge? Tutti possono sostenere questi esami molto graduati, nel perfetto stile anglosassone, senza distinzione d’età. Si parte da un esame preliminare, il prep test, che può essere sostenuto dopo circa un anno di studio della musica. Secondo degli standard internazionali di competenza acquisita infatti, si presuppone che ciascuno possa raggiungere questo traguardo senza alcuna difficoltà. Un traguardo sempre condiviso dal docente e dallo studente, molto ben dichiarato con tanto di indicazioni precise. Si procede poi con lo studio della musica in 8 gradi progressivi ed un diploma finale, in un cammino graduale ed efficace che tiene conto della cultura musicale in toto, dalla scelta del repertorio ai contenuti didattici della miglior didattica strumentale. Cito per esempio la lettura a prima vista, competenza assolutamente necessaria per qualunque buon musicista.

L’educazione musicale e la pratica strumentale diventano così un viaggio di estremo valore per tutti, un percorso non esclusivista, come spesso è quello del Conservatorio in Italia, ma una cultura musicale inclusiva, aperta a tutti coloro che vogliono “crescere” con e grazie alla musica. L’Associazione Musicale Rossini è orgogliosa di poter partecipare con i propri studenti, insegnanti e genitori a questa importante iniziativa che ci vedrà coinvolti insieme a molti altri numerosi giovani provenienti da regioni diverse.

Per ulteriori informazioni:
Associazione Musicale G. Rossini
Tel 0331.635255
Cell. 391.7335718
email: hngmaz@tin.it
www.amrossini.com