musica_bambiniVENERDI’02 OTTOBRE h: 18.00 (MusicainFasce®12-24mesi) h: 18.45 (MusicainFasce®24-36mesi SABATO 03 OTTOBRE h: 10.30 (MusicainFasce®0-12mesi) h: 11.15 Incontro con i genitori LEZIONE PROVA GRATUITA!!!! (Prenotazione obbligatoria) FRANCESCA VASSALLO • INSEGNANTE AIGA francyv83@gmail.com • www.aigam.org

I Corsi di Musicainfasce® sono rivolti ai bimbi in età compresa tra gli 0 e i 3 anni. Le lezioni di musica con i bambini, accompagnati da un genitore, si svolgeranno senza scarpe per tutti, con calzini antiscivolo. Il bambino in totale libertà, in una stanza accogliente ha la possibilità, sin dai suoi primi giorni di vita, di liberare la propria espressività attraverso la voce e il corpo in movimento. Questi ultimi sono gli strumenti primari, tramite i quali prenderanno vita, sotto la guida dell’insegnante, attività di gioco e canti melodici e ritmici senza parole, capaci di immergere il bambino nella musica. Questo fornisce non solo un apporto culturale, che permetterà al bambino di fare della musica un proprio patrimonio espressivo, ma anche uno stimolo all’esplorazione delle proprie potenzialità, nel totale rispetto della natura e fascia di età del bambino. La Music Learning Theory è una teoria ideata da Edwin E. Gordon (South Carolina University, USA) e fondata su oltre 50 anni di ricerche ed osservazioni. Descrive la modalità di apprendimento musicale del bambino, a partire dall’età neonatale, e si fonda sul presupposto che la musica si possa apprendere secondo processi analoghi a quelli con cui si apprende il linguaggio. Una delle prime ragioni, che distingue la Music Learning Theory dalle altre teorie o metodi musicali, è il basarsi principalmente sullo strumento naturale che l’essere umano possiede dalla sua nascita: la voce e di conseguenza il canto. Questo ne facilita l’approccio alla musica, senza dover passare attraverso il solito percorso dell’imparare uno strumento musicale, percorrendo un processo di apprendimento non semplice. Fino a 5-6 anni di età, attraverso il gioco, il movimento, il canto, il ritmo ed i compagni di corso, il bambino, rispettando i suoi tempi, conoscerà ed apprenderà in una maniera serena e divertente le basi della musica, questo gli permetterà successivamente di imparare uno strumento o cantare con un coro più coinvolto che mai. Il nostro, non è un percorso fatto di aspettative o di performance, ma sappiamo che il bambino ci arriverà naturalmente. Un secondo punto importante legato alla Music Learning Theory è lo sviluppo dell’audiation. “Audiation” è un neologismo creato dal Prof. Gordon, ed è la capacità di sentire e comprendere, nella propria mente, musica che non è, o non è più, fisicamente presente. L’Audiation rappresenta in musica, ciò che il pensiero rappresenta nel linguaggio.